Fotografi

Come si usa il Magazine?

 Luglio 7, 2019

By  Mauro Aluffi

Non so se hai notato cosa sta succedendo in questi giorni nel gruppo Facebook Newborn Italia, lo spazio che riunicsce molti dei fotografi che si occupano di fotografia newborn e famiglia.

In pratica alcune persone hanno mostrato al gruppo il proprio Magazine“, il documento preparato per educare i propri potenziali clienti, e fare molto altro.

magazine newborn photography

Alcuni miei studenti più attivi e sul pezzo hanno pubblicato la loro prima copia in un post e il risultato, in termini di apprezzamento, è stato un vero e proprio BOOM.
Questi “magazine” se così vogliamo chiamarli, hanno avuto un enorme successo tra i nostri colleghi fotografi che hanno cominciato (chi sul post, chi tramite messaggi privati) a chiedere info a riguardo.

Ora, già solo la dimostrazione di quanto sia piaciuto a noi fotografi, dovrebbe farti capire quale potenziale abbia questo strumento se usato verso i nostri potenziali clienti.
Ma se proprio proprio tu fossi cieco o fortemente distratto, posso dirti che io personalmente ho un tasso di chiusura in studio del 72%.
Significa che più di 7 potenziali clienti su 10, prenota.
E non a 200€, te lo assicuro.

Ora, un risultato come questo è frutto di un sistema di marketing molto più ampio e complesso di un semplice “brochurone” inviato a casa del cliente. E’ il frutto di una serie di azioni che vengono fatte in tempi e luoghi diversi, con contenuti scritti e somministrati, anche loro, in tempi e luoghi diversi.

Insomma, è il frutto di un lavoro ben più complesso, che grazie al cielo oggi va avanti in modo semi-automatizzato.

Devi infatti cominciare ad accettare l’idea che non esista un singolo strumento sul quale puntare tutte le tue “Fiches”. Non funziona così.

Se parliamo di marketing professionale, devi iniziare a ragionare in modo molto più ampio di quello che sei abituato a fare.

Il marketing è figlio della complessità e non della semplificazione.

Tornando al Magazine quindi, quello che voglio che tu sappia è che non devi pensare che sia sufficiente scrivere due righe, mettere due foto e stampare 100 copie per avere successo.
Il discorso è molto più ampio e ciò che conta sono cose come i contenuti, a chi decidi di inviarla, quando e come. 

Non basta scrivere e inviare. Occorre il giusto timing, occorre pianificare una precisa strategia di vendita che confluisca alla fine nella vendita in studio. Ma ogni singolo tassello deve essere preparato con cura, testato e inserito nel puzzle. Dopo va monitorato e analizzare se funziona e se così non è, non buttare via tutto ma cercare di correggere, Possono volerci anni.

Tu pensavi di poter fare una sponsorizzata e di lasciarla andare per anni vero? Tenero, ti capisco, erano anche le mie speranze ma non funziona così.

Ti serve un metodo, una precisa strategia in cui tutti i pezzi si incastrano l’uno nell’altro senza possibilità di errore. Un metodo progettato, creato, testato ed ottimizzato da un fotografo come te.

Che sappia esattamente quali sono tutte le milioni di cose che possono andare storte, tutte le milioni di obiezioni che il tuo potenziale cliente ti può fare. Che sappia esattamente e nel dettaglio qual è il lavoro che devi vendere e che sappia del tuo potenziale cliente ogni singola paura, speranza, desiderio.

Perché è attorno a queste che ha creato il suo metodo di lavoro.

Quindi, prima di sprecare i tuoi soldi guidando una macchina che non sai guidare, prendi la patente e poi inizia a mietere vittime grazie al tuo marketing affilato.

Prima che lo faccia il tuo competitor diretto.

Anderstuud?

Chi è che scrive?


Sono un fotografo di famiglia da circa dieci anni, titolare di due studi fotografici in Piemonte. Attraverso il blog METODO ALUFFI condivido la mia esperienza sul campo aiutando i fotografi imprenditori a sviluppare il proprio sistema di marketing, specifico per chi si occupa di fotografia per bambini.

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}
>

Una consulenza GRATUITA di due giorni, direttamente nel tuo studio?

Lo studio che beneficerà della consulenza gratuita verrà scelto dal sottoscritto in modo arbitrario e senza attribuzione di alcuna vincita o premio.

  • Analisi strategica
  • Materiale cartaceo
  • Comunicazione