Fotografi

Hai un approccio multi disciplinare? O sai “solamente” fotografare?

 Luglio 22, 2019

By  Mauro Aluffi

Se avessi la possibilità di darti solo un singolo e unico consiglio per aiutarti nelle tua attività sarebbe:

ricorda che un sistema che funziona è frutto di un lavoro globale e costituito di tanti piccoli pezzetti che devi costruire nel tempo

Non fare l’errore che fanno tutti, e cioè di attribuire ad un unico e singolo strumento o canale, tutta la tua potenza di fuoco in termini di marketing.
L’unico canale infatti non esiste MAI. E’ sempre, sempre SEMPRE un insieme di attenzioni che hai avuto per sistemare tutti gli aspetti del tuo sistema di lavoro.

Se ci pensi, tutto è marketing:

  • Il modo in cui ti proponi
  • Il mondo in cui rispondi alle richieste
  • La strategia che hai previsto e deciso per queste persone
  • Il modo in cui li fai sentire quando prenotano
  • Il modo in cui li fai sentire quando tornano a casa.

Come puoi facilmente intuire il SINGOLO CANALE, come può essere quello social oppure quello radio o uscire sul giornale è solo la punta dell’iceberg

Quelle cose servono a scovare NUOVI potenziali clienti, e tutti pensano che il marketing sia “quella roba lì”. 

“Ho avuto più richieste quindi faccio un buon marketing”.

Ma per avere più richieste basta pagare , mica devi avere un MBA in marketing.
E’ sufficiente pagare gli spazi, pagare Facebook, pagare Instagram.
Se però poi poi non sai come trattare queste persone, se non hai la minima idea di come renderle felici, di come aumentare la loro spesa, di come far sì che ti portino altri clienti e di come farli tornare dopo pochi mesi, allora hai bruciato il tuo budget ed ecco che dire “il marketing non funziona”, è un attimo.

Perché se spendi 10 per procurarti un nuovo cliente, ti deve fruttare (nella maggior parte dei casi) 20 oggi, 20 domani e 20 dopodomani.
Oltre a procurarti un altro cliente che ti frutterà altri 30 (perché i 10 per acquisirlo non li spendi più).

E questo si fa solo se hai una strategia ben precisa, fatta di tanti piccoli pezzetti che costruisci giorno per giorno.
Quella che spiego nel dettaglio nel Metodo Aluffi.

Ecco perché la maggior parte dei fotografi è in continuo affanno. Un mese lavora, quello dopo si gira i pollici e va su Amazon a spendere quanto ha guadagnato il mese precedente. 
Solo che poi arriva l’IVA o tassa similare se sei nel forfettario, e sprofonda di nuovo e via a lamentarsi che lo Stato ci mangia tutto bla bla bla…
Ma l’iva si paga sulle fatture emesse, non dovrebbe essere un problema se sai cosa stai facendo.

Ecco perché chi frequenta corsi di marketing spesso e volentieri non riesce a concludere una cippa. Perché non capisce che deve avere un approccio multilaterale e multidisciplinare.

Sì, MULDIDISCIPLINARE perché come dico sempre il nostro lavoro non è solo quello di fare click, ma molto più elaborato e, devo dire, affascinante.

Ma pensaci un attimo, secondo te, se ci fosse un canale che “funziona”, non funzionerebbe per tutti?
Perché non siamo tutti all’apice del successo? 

Se bastasse dare in pasto 500€ agli algoritmi di Facebook non saremmo tutti oberati di lavoro con i listini che vogliamo?
Capisci che DEVE esserci qualcosa da qualche altra parte, no?

Il problema è che quel “qualcosa” è bello cicciotto 🙂 e non lo impari con un corsetto di un giorno perché “Roma non è stata costruita in un giorno”

Ci sono voluti i romani che, pietra dopo pietra, hanno tirato su la prima casa, poi la prima strada, poi hanno fatto qualche errore, poi sono cresciuti fino a diventare l’impero più grande al mondo e poi sono implosi. Proprio come fanno le grandi aziende.
E come tutte le grandi aziende si sono espansi facendo la guerra, non nelle loro domus sperando che qualcuno regali loro qualche provincia.

Si sono fatti il “mazzum”, espressione di lingua latina che indica fatica e sudore.

In questi ultimi due anni mi sono reso davvero conto che tutto quanto ho fatto, anche cose stupide come il video che mando ai clienti dove mostro dove si trova il mio studio, ha contribuito a creare la mia attività e la percezione che i clienti hanno di ME. Non delle mie foto attenzione, di me come professionista.

E quindi, io posso esserti simpatico oppure no, puoi apprezzare quanto dico oppure no come tutti nel mondo del resto, ma con il cuore in mano e in assoluta sincerità ti dico:Affronta tutto come se fosse un gigantesco progetto, di cui man mano ti devi occupare “fixando” ogni singolo aspetto che non va, che ti crea difficoltà e problemi. Uno alla volta lo risolvi, con passo metodico e incessante, studiando e concedendoti degli errori ma senza trascurarli

My Two Cents ovviamente.

Spero questo consiglio tu lo possa recepire “in toto” e che ti aiuti a “vedere” la tua attività con un’ottica di più ampio respiro cominciando così ad avere i risultati che meriti.

Ricevi GRATIS adesso

La Check List del fotografo di famiglia

Compila il modulo e ricevi nella tua casella di posta la check list che invio ai miei clienti per aiutarli ad orientarsi meglio nel mondo della fotografia per famiglia.

Chi è che scrive?


Sono un fotografo di famiglia da circa dieci anni, titolare di due studi fotografici in Piemonte. Attraverso il blog METODO ALUFFI condivido la mia esperienza sul campo aiutando i fotografi imprenditori a sviluppare il proprio sistema di marketing, specifico per chi si occupa di fotografia per bambini.

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}
>

Una consulenza GRATUITA di due giorni, direttamente nel tuo studio?

Lo studio che beneficerà della consulenza gratuita verrà scelto dal sottoscritto in modo arbitrario e senza attribuzione di alcuna vincita o premio.

  • Analisi strategica
  • Materiale cartaceo
  • Comunicazione