Una frase da tatuarsi sul braccio

a couple of months ago

Qualche tempo fa, durante Nework, il corso di due giorni che tengo con Elisiane Bianchini che combina tecnica fotografica e marketing professionale per fotografi, ho spiegato ai miei studenti che “le persone comprano altre persone“.

Una frase che colpisce sempre e che fa riflettere a fondo su quale sia l’aspetto che devi considerare quando decidi di impiegare le tue risorse.
Deve aver colpito molto anche la mia studente che, dopo averla sentita ha deciso di tatuarsela su un braccio.

Non sto scherzando. In pausa pranzo, mentre tutti noi mangiavamo è andata dal tatuatore e se l’è tatuata per sempre su un avambraccio.

Se c’è una convinzione dura a morire per il fotografo classico infatti, è che i nostri clienti ci scelgano per la qualità delle nostre immagini.
Lo so, è uno di quei pensieri che ti accompagnano da quando hai aperto la partita iva e che ti spingono sempre a “dare il massimo per i tuoi clienti”.

L’idea che per avere un business di successo sia semplicemente necessario “offrire un prodotto di qualità” oppure “avere una grande passione” è causa di fallimento di molti fotografi italiani. Magari oggi non se ne accorgono, ma si stanno scavando la fossa e tra qualche anno la situazione sarà irrecuperabile.

Persone per bene, con una sana passione per la fotografia che però da sola non basta.

In parole povere, se l’arma migliore del tuo business è la qualità, sei morto.

E lo dice uno che in qualità ha investito e speso migliaia di euro, perché non fare l’errore di pensare che non sia importante…lo è eccome!
Solo che io la do per scontata. Sei un professionista della fotografia e francamente che da cliente mi debba preoccupare che tu faccia belle fotografie…anche no, ti pare?

Un business non si fonda sulla qualità del suo prodotto. MAI. Tatuatelo su…ehm no niente scherzavo.

Semplicemente perché le persone non comprano cose, prodotti o servizi. Le persone comprano altre persone.

Questo significa che per quanto tu possa (e debba) migliorare come fotografo di bambini, ci sarà sempre qualcosa che farà da ago della bilancia e che attrarrà i tuoi potenziali clienti più di qualunque immagine, props o post produzione delicata.
Sì esatto, sto parlando proprio di TE come persona.

Per questo è immensamente importante investire sull’unica cosa che davvero conta in un business, e cioè TE STESSO.
Oh, sia chiaro, io non sono un LIFE COACH. Non ne ho le competenze e non mi interessa esserlo.
Quanto ti dico è una semplice nozione di marketing che devi tenere a mente per non rischiare di fare come fanno in molti che prosciugano le casse della propria attività in cerca della foto perfetta e poi comunicano con i clienti come nemmeno Hitler con le SS.

Ho personalmente ascoltato un vocale di una competitor in cui maltratta letteralmente i clienti (potenziali tra l’altro) nel tentativo di spiegare che il servizio newborn fa fatto entro i primi 15 giorni di vita del bambino.

Queste persone le ho fotografate io, IERI. Valore 1500€.

non ti scrivo cosa mi hanno detto perché non ci crederesti ma sappi che sono parole perfettamente calzanti con l’argomento di questo articolo.

Le persone comprano altre persone. Ricordatelo sempre.


Per questo motivo:

  • non puoi fare marketing di esposizione se sei timido
  • non puoi fare marketing e nasconderti dietro una tastiera
  • è inutile che sprechi soldi in corsi di formazione se non investi su te stesso
  • è inutile che scrivi su Facebook quanto costano i tuoi props
  • è inutile che scrivi su Facebook quanto tempo impieghi a post produrre le tue foto
  • è inutile che ti inalberi quando non ti riconoscono alcun tipo di autorità

Ed è per tutti questi motivi messi assieme che il marketing di tipo “info first” su cui è basato il METODO ALUFFI è così straordinariamente potente.
Perché aiuta i tuoi clienti a scegliere te stesso invece delle tue foto.

Le persone sono molto brave a giudicare o pesare una persona, molto più di quanto siano in grado di giudicare o pesare una fotografia.

Credo che il concetto sia chiaro, non mi spendo cercando di aumentare le parole di questo articolo perché non ce n’è bisogno, il concetto è abbastanza chiaro così com’è.
Evidentemente non così come penso se i corsi di tecnica sono pieni di gente e quelli di business appannaggio dei più lungimiranti.
Ma arriverà il giorno in cui ci si accorgerà di quanto tempo si è sprecato a guardare nella direzione sbagliata, e allora saranno dolori perché chi ha investito nella creazione del suo BRAND non avrà bisogno di fare alcuno sforzo per sottrarre clienti a fotografi “prodottocentrici”.

E’ proprio attorno alla creazione di un BRAND forte solido e eterno che è sviluppato il mio corso METODO ALUFFI, creato appositamente per chi cerca un sistema solido ed efficace per diventare un fotografo di famiglia con le palle.

Leave a Comment:

All fields with “*” are required

Leave a Comment:

All fields with “*” are required